UN GIORNO DI FESTA

Un Giorno di Festa

Tutte le informazioni sul nuovo album,
"Un Giorno di Festa, ultimo lavoro in studio degli Statuto

E' già domenica

E' Già Domenica

I brani dell'
ultimo disco in studio presentati da oSKAr in una scheda dettagliata

Il libro di oSKAr

Il libro di oSKAr - Il migliore dei mondi possibili

Leggi la recensione del libro di oSKAr e scopri come acquistarlo

Essere MOD

Essere MODIl significato di uno stile di vita

Un giorno di festa

Il nuovo disco
dal 30 Aprile

Un giorno di festa

Il 30 aprile 2013, in occasione dei loro primi 30 anni di attività gli STATUTO pubblicano il nuovo album, Un giorno di festa. Composto da 12 canzoni (11 inediti e una cover) il disco è caratterizzato da suoni più che mai attuali e decisamente evoluti ma coerenti con l'originale stile della mod band più famosa in Europa, e da tematiche a sfondo sociale e quotidiano, proposte come da loro tradizione con impegno, divertimento, rabbia ed eleganza.

Il titolo non è solo quello della prima traccia del disco ma anche l'efficace descrizione del trentesimo compleanno di un gruppo che, rimanendo sempre coerente con i propri ideali, è arrivato su ogni tipo di palcoscenico, da quello più solidale dei concerti di beneficenza per i Lavoratori licenziati e cassintegrati della Fiat a quello più nazionalpopolare del Festival di SanRemo.

Prodotto da Marco "Cipo" Calliari (sound engineer di Subsonica, Motel Connection, Bluebeaters) e masterizzato nello studio Exchange di Londra da Mike Marsh, presenta le prestigiose collaborazioni del maestro Ezio Bosso e della cantante Alessandra Contini de Il Genio. Il disco è pubblicato e distribuito da Sony su etichetta "Le foglie e il vento" di Ron, il grande artista con il quale gli Statuto consolidano la loro collaborazione artistica, iniziata con i due album precedenti.

Il giorno stesso dell'uscita del disco partirà proprio dalla loro Torino il "Trentatour" (prodotto da Live Nation) che porterà gli Statuto in concerto su e giù per l'Italia nei prossimi mesi estivi e autunnali.

UN GIORNO DI FESTA:
La crisi si sente e colpisce tutti, soprattutto noi gente di strada. Era già difficile poter trovare lavoro per i figli appena usciti dalla loro esperienza scolastica, ma in questo ultimo periodo sono tanti..troppi anche i papà che sono stati licenziati e cercano un'occupazione che in età adulta è ancora più difficile da trovare. Ma le giornate obbligatoriamente "libere" di padri e figli disoccupati hanno l'aspetto positivo di far scoprire aspetti personali gli uni degli altri che mai sarebbero emersi in tempi "occupati". Complicità e solidarietà di padre e figlio possono portare anche speranza e ottimismo, così da vivere un giorno senza occupazione come "un giorno di festa""

INVISIBILE:
La paura di scoprire la passione vera e il coinvolgimento assoluto, alla lunga..diventa rimpianto.

RUDY PLAYBOY:
L'amico di sempre (Rudy Zerbi) diventato un protagonista nazional popolare in radio e TV, sospirato da mamme e figlie e simpatico un po' a tutti.. Bravo !

PEDALANDO ELEGANTE:
Bradley Wiggins è un campione di ciclismo. Ma per noi Wiggo è prima di tutto un mod, fiero ed elegante proprio come noi. Chi raggiunge il successo in ambiti anche non musicali, raramente ha la coerenza e il coraggio di rivendicare la sua appartenenza a una cultura e uno stile così preciso e originale come il nostro, ma Bradley ha dimostrato che il Modernismo è possibile ovunque e comunque. Grazie !!

INTERCITY FIRM:
La tessera del tifoso e la repressione spietata nei confronti dei tifosi ultrà in Italia ha obbligato noi ultras vecchia maniera e, soprattutto, i giovanissimi a reinventare modalità, regole e immagine per poter seguire i propri colori, magari prendendo spunto dalle firm inglesi di 30 anni fa...L'intercity firm è un ponte ideale tra la creatività storica e le necessità attuali di chi vive la gradinata. Congratulazioni !

COLPEVOLE DI ESSERE GIOVANE:
In questa Italia le responsabilità e soprattutto, i posti di potere, vengono trattenuti violentemente dagli artigli degli adulti sempre più anziani. Una società vecchia non può migliorare. Spazio ai giovani, ma veramente !!

MADRID:
I nostri amici Luis, Tony, Andrès e Pedro, storici Mods madrileni e poi Sherpa con i Bukaneros del Rayo Vallecano, nostri amici e compagni del rione Vallekas, due ambienti diversi di Madrid che ci hanno regalato emozioni fantastiche e ogni qualvolta andiamo a far loro visita ci fanno sentire veramente a casa. Gracias!

IO NON HO LA MIA ETA':
"Non m'importa del tempo che va, sulla strada si vive così, puoi morire ma non invecchiare""

IL CAPITANO:
Dopo Valentino Mazzola, il grande Giorgio Ferrini ha ereditato la fascia del capitano del Toro. Con cuore, grinta, coraggio, amore e forza, Giorgio Ferrini seppe insegnare il "tremendismo" a tutti noi. Quando giocavo nelle giovanili del Toro e ci allenavamo tutti al Filadelfia (dai pulcini fini alla prima squadra), Ferrini era diventato il capitano di tutti noi, di tutte le squadre e di tutti i tifosi. Da allora lo è rimasto e lo sarà per sempre. (n.b. tutti i diritti SIAE del brano sono devoluti in beneficenza al Museo della Memoria Storica Granata)

LA MIA CITTA':
L'alienazione e il ricatto della "fabbrica" ha scaturito come risposta tanta creatività e insegnato a vivere da "multietnici" nella città che negli ultimi anni è stata scoperta un po' da tutto il mondo anche per la sua bellezza fisica e architettonica.

NON SPERARCI:
Canzone scritta nel 1985 ha un arrangiamento d'archi scritto apposta per noi dal nostro ex bassista Ezio Bosso (per noi Xico), per me un fratello oltre che compagno di Conservatorio e diventato oggi uno dei più importanti compositori di musica classica al mondo. La sua colonna sonora del film "Non ho paura" (di G.Salvatores) è stata anche candidata al premio Oscar. Un suo regalo bellissimo ed emozionante, grazie anche all'ottima interpretazione vocale di Alessandra Contini cantante de Il Genio, altro ospite prestigioso del brano che lo rendono veramente un premio alla nostra trentennale carriera.

IL MEGLIO ARRIVERA':
1 maggio 1983, Parco della tesoriera a Torino:primo concerto degli Statuto. 1 maggio 2013, sono passati trent'anni e con i nostri suoni e le nostre parole mod siamo arrivati ovunque, dove mai ci saremmo lontanamente immaginati di poter arrivare. Sempre più entusiasti, determinati, stupiti e divertiti da ciò che siamo e per quel che facciamo. E siamo sicuri che il meglio deve ancora arrivare!

STATUTO - official web site

copyright 2010 - info@statuto.net