UN GIORNO DI FESTA

Un Giorno di Festa

Tutte le informazioni sul nuovo album,
"Un Giorno di Festa, ultimo lavoro in studio degli Statuto

E' già domenica

E' Già Domenica

I brani dell'
ultimo disco in studio presentati da oSKAr in una scheda dettagliata

Il libro di oSKAr

Il libro di oSKAr - Il migliore dei mondi possibili

Leggi la recensione del libro di oSKAr e scopri come acquistarlo

Essere MOD

Essere MODIl significato di uno stile di vita

STATUTO

Nuovo album e tour 2010

E’ uscito il 20 aprile per Sony Music al PREZZO SPECIALE DI 12.90 €
il nuovo disco degli Statuto dal titolo

"E’ Già Domenica".

E' già domenicaProdotto da Marco Calliari (già sound-engineer per Subsonica, Giuliano Palma e Baustelle), l’album contiene 14 canzoni (12 inediti e 2 cover ) che spaziano tra vari generi musicali (soul, ska, pop italiano e R&B) e si avvale di importanti collaborazioni come quelle di Enrico Ruggeri, Ron, Paolo Belli e Rudy Zerbi e della prefazione di Massimo Gramellini.


Il titolo è "E’ Già Domenica" perché in più brani è il calcio giocato o vissuto a farla da protagonista. Ma i testi trattano anche storie sentimentali, storie metropolitane e quotidianità sociali in modo chiaro e talvolta ironico.

PRESENTAZIONE DEI BRANI NEL DETTAGLIO
a cura di oSKAr


1 - AMICI (DAVVERO)

E’ introdotta da un’ironica presentazione di Rudy Zerbi, nostro amico vero nonchè "presidente". Già discografico è diventato celebrità TV, grazie al suo ruolo di giudice musicale del programma "Amici", finge di giudicarci (male..) come se fossimo concorrenti del celeberrimo programma stesso. Il testo racconta quando Rudy, che nel 1999 era il nostro direttore artistico in Sony, seppe starmi vicino senza mai abbandonarmi (né umanamente né contrattualmente) quando persi la voce e tutti mi davano per spacciato. Non lui e la storia gli ha dato ragione.

2 - BELLA COME IL SOLE

Un amore estivo. Libero e intenso.

3 - CONTROCALCIO

Testo scritto da ENRICO RUGGERI sul bel calcio di una volta e sui quei calciatori "artisti", estrosi e uomini molti diversi da quelli del calcio moderno. Un amore per il calcio senza nomi sulle maglie, con tutte le partite giocate alla domenica pomeriggio , vissute allo stadio e non seduti davanti la TV. Ma la passione per il calcio non ci abbandonerà mai.
Uno splendido regalo da un artista eccezionale.

4 - E’ GIA’ DOMENICA

Da sempre siamo i cantori dei tifosi ultrà, essendo io parte del tifo organizzato della maratona da 25 anni ormai..
Abbiamo dedicato l’antologia uscita due anni fa’ a Gabriele Sandri e a Matteo Bagnaresi, tifosi scomparsi tragicamente pochissimi anni fa’ mentre si stavano recando in trasferta per assistere alla partita della loro squadra del cuore.
Entrambe le famiglie ci scrissero per ringraziarci.
La lettera della mamma di Gabriele fu veramente toccante e mi ha ispirato e motivato a scrivere il testo di questa canzone, dove non vengono espressi sentimenti di vendetta, rancore o rabbia ma un infinito dolore, quello di una madre che perde un figlio in modo veramente assurdo e inaccettabile. Per correttezza, abbiamo fatto ascoltare il brano prima di chiunque altro alla famiglia Sandri e si sono detti "commossi" e "orgogliosi".
Tutti i diritti d’autore del testo di questa canzone saranno devoluti in beneficenza all’Associazione “Gabriele Sandri”.

5 - UNA CITTA’ PER CANTARE

Il destino è veramente diabolico e perfetto. Il primo concerto di musica "non classica" al quale ho assistito in vita mia è stato quello di Ron . La sua hit era proprio "Una città per cantare" elogio alla vita on the road dei musicisti. Mi piacque subito e la considerai un po’ un manifesto programmatico di chi vive di musica da "operai della musica"come poi siamo diventati (inaspettatamente) noi Statuto.
Quando per il dolore a causa della morte di mio padre, persi la voce per due anni (non riuscivo non solo a cantare ma neanche a parlare), la canzone che più mi "feriva" nell’ascoltarla era proprio questa, con la disperazione di poter non tornare più a ad avere "davanti un altro viaggio e una città per cantare". La voce è tornata e ascoltarla adesso mi riempie di gioia. Ho raccontato la storia a Ron e lui l’ha cantata con noi nel disco,con entusiasmo e coinvolgimento che traspare chiaramente dall’ascolto,facendoci un regalo meraviglioso e dandoci una soddisfazione enorme . Dopo ciò che ho/abbiamo passato, è difficile spiegare quanto grande sia la gioia (l’onore) di poter cantare di nuovo e proprio quel brano e proprio con l’autore e cantante prestigioso del brano stesso.

6 - UN ELEGANTE GIOCO DA SALOTTO

Il subbuteo.... altro che playstation…
Anche il calcio "da tavolo" di una volta era meglio di quello attuale..

7 - O FORTUNA

Un elogio alla fortuna, propiziatorio e di ringraziamento.

8 - IO SALGO

La forma di lotta più usata, drammaticamente, da chi rischia di perdere il lavoro, ai giorni nostri, è quella di salire. Sui tetti, sulle impalcature, sulle gru. Salire per dimostrare tenacia e richiamare l’attenzione su un problema che devasta le famiglie italiane: i tagli all’occupazione in ogni settore e la disoccupazione in generale.

9 - CANTERAI (CANTERO’)

Canzone in semi-dialetto per il nuovo regolamento del Festival di SanRemo…
Vogliono far insegnare il dialetto a scuola. Ma quali sarebbero i criteri di valutazione, su quali parametri e obiettivi? Nella canzone (musicata da Paolo Belli)ci scherziamo sopra ma bisogna ripudiare fortemente qualsiasi forma di razzismo e discriminazione e amare l’Italia unita e multietnica."Canterò" in piemontese si dice "canterai" (la stessa cosa. Sai..)

10 - RABBIA E STILE

Ho provato a riassumere in un testo l’etica e l’estetica mod.. la nostra vita.

11 - PER NON FARE MALE

A volte si continua a stare insieme a una persona senza provar più alcun sentimento ma per evitare di ferire. Alla lunga si fa ancora più male.

12 - PUPAZZO DI NEVE

La cocaina viene scaricata a tappeto nei nasi di giovanissimi e meno giovani, socialmente trasversale e universalmente devastante per menti e corpi. Un flagello mentale (e anche fisico) degli ultimi 20 anni.

13 - UN RAGAZZO COME ME

La storia di Matteo Bagnaresi, il Bagna, come noi passionale nel sostenere le proprie idee e la propria appartenenza e con il sogno di cambiare (almeno un po’..) in meglio questo mondo. Sincero e coraggioso.
Se n’è andato tragicamente, investito da un autobus che trasportava tifosi juventini,in un’area di servizio, mentre stava andando a seguire il suo Parma.
Anche questo testo è stato, prima di chiunque altro, letto dalla sua famiglia e dai suoi amici più stretti. Tutti i diritti d’autore del testo di questa canzone saranno devoluti in beneficenza all’Associazione "Matteo Bagnaresi onlus".

14 - VAMOS A LA PLAYA

Cover di un gruppo torinese, come noi. La canzone scritta a Torino più famosa al mondo, riletta in chiave ska. Il testo in italiano scritto dai Righeira è una forte critica all’energia nucleare e di questi tempi è bene farlo risentire ad alto volume..

oSKAr

STATUTO - official web site

copyright 2010 - info@statuto.net